6 semplici regole per lavare i capelli con risultati da salone

Kirsten Dunst, Capelli

Lavare i capelli è ovviamente una cosa che facciamo sempre e da sempre, ma questo non vuol dire che lo facciamo nel modo più giusto. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che possono migliorare moltissimo l’aspetto dei nostri capelli. 

1. Spazzolare

Prima di lavare i capelli è consigliabile spazzolarli bene per eliminare i residui dei prodotti di styling e fissaggio. In realtà i capelli andrebbero spazzolati tutte le sere prima di andare a dormire un po’ come se li si dovesse “struccare”.

2. Shampo

E’ sbagliato cambiare continuamente shampo per paura che i capelli si sensibilizzino ad un prodotto e non riescano più a trarne beneficio. Più che i capelli, siamo noi che ci abituiamo a vedere gli effetti di un prodotto ai primi utilizzi e ce ne dimentichiamo dopo qualche tempo. Ovviamente quando utilizziamo un prodotto nuovo, i capelli avranno una reazione e li vedremo differenti. Questo non succede perché  il vecchio prodotto non è più efficace. Semplicemente il nuovo prodotto è differente e i capelli reagiscono a questa differenza.
L’ideale sarebbe trovare uno shampo, una maschera e un balsamo che ci soddisfano, e usarli con costanza.
Per scegliere i prodotti giusti può essere utile fare una sorta di auto-analisi del cuoio capelluto. Basta dividere i capelli in due sezioni con una riga centrale e osservare il cuoio capelluto tra le due sezioni di capelli. Se la pelle è bianca, il cuoio capelluto è normale e sano; se la pelle è rossastra ci troviamo davanti ad un cuoio capelluto sensibile; se la pelle è giallastra e lucida, i capelli sono grassi; se la pelle è grigiastra e opaca, potrebbero esserci problemi di circolazione  e sarebbero utili prodotti che contengono mentolo; se la pelle è squamosa, potrebbe esserci della forfora.

3. La quantità di shampo

Spesso facciamo l’errore di usare troppo shampo  quando ci laviamo i capelli. In realtà il primo lavaggio dovrebbe servire solamente a lavare il cuoio capelluto, quindi in questo step non dobbiamo insaponare i capelli sulle lunghezze per evitare di seccarle eccessivamente. Dopo il risciacquo, si può procedere ad un secondo lavaggio in cui i capelli saranno insaponati dalle radici alle punte, senza esagerare con la schiuma. Qualcuno usa uno shampo specifico per i capelli grassi per il primo lavaggio (quello del cuoio capelluto) e uno per i capelli secchi per il secondo (quello per le lunghezze). Questo metodo serve a sgrassare il cuoio capelluto senza seccare i capelli.

4. Il risciacquo

Per quanto riguarda il risciacquo è sempre meglio usare acqua non troppo calda che aprirebbe troppo le cuticole sfibrando i capelli. L’ultimo risciacquo invece dovrebbe essere fatto con acqua fredda. Questo semplice accorgimento ci regalerà capelli più lucidi e belli. E’ bene anche ricordare che i capelli non si risciacquano all’infinito, ma solo fino a quando c’è schiuma.

5. Balsamo

Anche il balsamo è uno di quei prodotti che crea confusione. Molti infatti non sanno bene come usare il balsamo e tendono a farne a meno o ad abusarne. Il balsamo nutre i capelli e andrebbe usato ad ogni lavaggio. E’ fondamentale lasciarlo in posa per il tempo indicato sulle istruzioni. La giusta dose di balsamo dovrebbe essere minima, molto meno di quello che pensate. Inoltre il balsamo non va applicato sul cuoio capelluto ma solo sui capelli, da metà lunghezza fino alle punte, per non appesantirli. La stessa cosa vale per i sieri , gli oli etc.
Ultimamente in alcuni saloni si tende ad usare il balsamo prima dello shampo. Io non ho mai provato questa tecnica, ma dicono che l’ inversione di prodotti assicura dei capelli super brillanti.

6 Asciugatura

I capelli bagnati sono molto fragili e sensibili pertanto bisogna trattarli con grande cura. Non bisogna strofinarli per nessun motivo. Per togliere l’eccesso di acqua, basta avvolgerli o tamponarli con un asciugamano. C’è chi preferisce usare un panno di cotone liscio, come quello delle t-shirt per intenderci, al posto dell’asciugamano. Sembra che questo metodo riduca il crespo.
Se si utilizzano asciugacapelli e piastra, sarebbe meglio applicare prima sui capelli un protettore termico.
Per uno styling duraturo gli ultimi secondi di asciugatura con il phon si possono fare ad aria fredda.

Comments

comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>