8 consigli per chi ha la pelle mista

Pelle mista

La pelle mista è sicuramente la più difficile sia da riconoscere che da trattare. Una pelle si definisce mista quando in un viso sono presenti due tipologie di pelle contemporaneamente, ovvero quando alcune parti del viso sono secche o screpolate, mentre la parte centrale, naso mento e fronte (la zona T ), è grassa.

Le cause della pelle mista e le varie combinazioni sono diverse da individuo a individuo. In parte le cause sono riconducibili alla genetica. Generalmente in una pelle mista, le zone del naso, mento e fronte hanno più ghiandole sebacee attive rispetto al resto del viso.
Un’altra causa comune può essere l’utilizzo di prodotti cosmetici sbagliati. Per esempio se si usa un prodotto che contiene ingredienti irritanti, questi possono stimolare la produzione di sebo nella zona T e allo stesso tempo creare secchezza e rossori sul resto del viso. Così una pelle normale potrebbe diventare una pelle mista.
Non esiste un trattamento cosmetico standard per le pelli miste: ogni caso è unico. Ma ci sono sicuramente delle linee guida da valutare a seconda delle esigenze individuali.

  • Potrebbe ad esempio essere utile prendersi cura della condizione dominante o  usare prodotti diversi per le differenti zone del viso. Questo significa usare prodotti leggeri, gel, liquidi o sebonormalizzanti sulla zona grassa, e creme più ricche sulle aree più secche.
  • E’ consigliabile usare detergenti delicati che non facciano schiuma e non contengano profumi.
  • Il tonico non deve contenere sostanze irritanti come l’ alcol o l’ estratto di amamelide (witch hazel),  citrus oil, mentolo o profumi né sintetici né naturali. Bisogna fare molta attenzione perché generalmente questi ingredienti sono presenti nella maggior parte dei tonici. E’ meglio usare un’acqua di bellezza.
  • E’ bene esfoliare la pelle mista regolarmente ma non più di una volta a settimana. Bisogna inoltre essere cauti con i prodotti che si utilizzano per l’esfoliazione. Non devono infatti essere troppo aggressivi. A questo proposito è meglio evitare i rimedi casalinghi ed usare esfolianti o gommage delicati anche a base di Beta idrossiacidi come l’acido salicilico, o di Alfa idrossiacidi come l’acido glicolico, la cui azione rivela la pelle sana che si nasconde sotto la superficie. L’Acido salicilico non si limita ad un’esfoliazione di superficie, ma libera i pori in profondità ed elimina i batteri che causano l’acne. L’Acido salicilico è molto utile anche per il trattamento dei punti neri e minimizza l’aspetto dei pori dilatati.
  • Evitare tutti i prodotti formulati con ingredienti comedogenici che potrebbero  favorire l’insorgenza di punti neri o altre imperfezioni sulla pelle.
  • La pelle mista risulta molto suscettibile ai cambi di stagione. Bisognerebbe quindi proteggerla anche dal freddo e dai repentini cambi di temperatura. A questo proposito possono essere molto utili gli oli per il viso che oltre a proteggere la pelle dai cambi di temperatura, la nutrono in profondità ma delicatamente, come questa pelle richiede.
  • In genere le pelli miste sono caratterizzate da un contorno occhi secco. Questa zona deve quindi essere pulita con cura e trattata con un idratante ricco.
  • Proteggersi dal sole tutto l’anno. Questa è una regola che vale per tutti i tipi di pelle.

 

Avete qualche segreto per trattare la pelle mista?

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi: *